Così scrivono della nostra Mostra/Evento "Dinosauri"

 

Siamo lieti di riportare il pensiero di alcune prestigiose personalità nel campo della cultura, politica, giornalismo ed intrattenimento, che ci hanno onorato della loro attenzione scegliendo le nostre manifestazioni:

 

 

 

 

La Mostra in Italia:

 

<I Dinosauri animati a grandezza naturale del Giurassico in esposizione in una spettacolare mostra>

 

"Programmare un evento destinato ai giovanissimi diventa uno dei momenti di maggiore soddisfazione del nostro percorso amministrativo ed ogni volta che il nostro impegno è diretto in questa direzione ci rendiamo conto che abbiamo il dovere di fare sempre di più e sempre meglio.

Nel contesto di una continua affermazione del nuovo progetto culturale il mondo dell'infanzia rappresenta un'importante risorsa per chiunque creda che le politiche di sviluppo debbano essere sempre accompagnate da un impegno costante nel sociale.

Abbiamo così il dovere di sostenere quella capacità di sognare che appartiene non soltanto ai più piccoli, ma a chiunque sia riuscito a mantenere accese le fantasie infantili, a coloro che possiedono il dono di viaggiare con la mente nello spazio e nel tempo.

La nuova struttura di via Fontana Vecchia apre i battenti per diventare un centro culturale di aggregazione giovanile e si aggiunge così ai tanti nuovi spazi destinati alla cultura: andremo a rivisitare le creature terribili che popolavano la terra milioni di anni fa e la mostra dei dinosauri animati nel fantastico mondo del Giurassico ci aiuterà a dimenticare per qualche ora, tra l'inquietante Tyrannosaurus Rex ed il feroce Velociraptor, le vere paure che affollano la nostra mente."

 

Wanda Ferro

Assessore alla Cultura ed alle Politiche Giovanili

Città di Catanzaro

 

 

 

"Più vero che verosimile. Iperreali, creature animatroniche (prendono vita attraverso la robotizzazione), capaci di sorprendere nel saper restituire verità espressive.Sono i grandi Dinosauri del Giurassico, riprodotti a dimensione naturale (fino a dodici metri di lunghezza)...

lavorati con il caucciù e rifiniti nei particolari con elastomeri sintetici, al centro di curatissime ambientazioni del loro habitat, ...i piccoli visitatori si soffermeranno sicuramente a lungo, di fronte alle nidiate di uova e piccoli nati di Deynonicus, ancora in capsula, che racconteranno il ciclo riproduttivo di questi grandi animali..."

 

Marco Cittadini

Il Giornale - Roma Sport&eventi

 

 

< ...un'esposizione di dinosauri >

 

"....bellissime ricostruzioni rigorosamente made in Italy: una mostra sui dinosauri può far lievitare l'afflusso medio di un centro commerciale anche del 20%. Come dimostra l'esperimento italiano..."

 

Lavoro e Denaro - Dino Cosi / CLASS

 

 

 

"Mi piace l'idea di comunicare ai bambini un messaggio di passione attraverso una forma artistica come quella praticata dalla Creatures Studios, che offre la possibilità di rendere reali molti dei mondi sognati..."

 

Emilio Grosso

(Premio Letterario Presidenza del Consiglio - Selezione Premio Viareggio 1982)

 

 

 

 

 

<Dinosauri in mostra>

 

"Un viaggio nella preistoria con i grandi dinosauri del Giurassico, tra spettacolo e scienza ...l'esposizione che rispetta un alto livello di ricerca tecnico-scientifica, è stata ideata e realizzata dalla Special Effects Creatures Studios, specializzata in effetti speciali per il Cinema."

 

Titti Tummino - La Repubblica

 

 

 

 

<Sono arrivati i Dinosauri>

 

"Roma come Jurassic Park?...Spaventati? Tranquilli, si tratta delle riproduzioni create dalla Special Effects Creatures Studios ..e proprio i bimbi sono stati i più entusiasti all'inaugurazione della mostra - evento ...affascinati dai piccoli animati di Deynonicus che spiegano la storia dei dinosauri, e i genitori non sono stati da meno: molto incuriositi, anche in loro si è risvegliata la magica curiosità infantile verso i rettili più spettacolari della storia, pardon...della preistoria."

 

Maria Serena Patriarca

Il Messaggero - Roma

 

 

 

<Natale con i Dinosauri>

 

La spettacolare mostra è stata pensata soprattutto per i bambini

 

"La mostra sui grandi dinosauri che dominarono il pianeta nella preistoria costituisce, senza dubbio, uno degli eventi che più caratterizzeranno il Natale 2003 nella nostra Città. Si tratta di un allestimento dai forti contenuti scientifici e tecnologici che, proprio per questo, siamo certi riuscirà ad andare oltre la semplice suggestione spettacolare e dunque, oltre il puro e semplice divertimento. Non è un caso che l'Amministrazione Comunale abbia deciso di associare la mostra sui dinosauri all'inaugurazione del Centro Culturale di Aggregazione Giovanile. Essa, infatti, pur essendo godibile da qualsiasi tipo di pubblico, finisce per guardare naturalmente ai più piccoli e ai più giovani tra i nostri concittadini. A coloro, cioè, ai quali abbiamo ritenuto giusto e utile offrire un momento non solo di svago ma anche di approfondimento culturale.Tutto questo, nel segno di una politica , la nostra, che da anni ha messo la formazione tra i suoi principali obiettivi."

 

Sergio Abramo

Sindaco di Catanzaro

 

 

 

<Dinosauri alle Gru>

Torino - Il mondo della preistoria è di scena fino al 24 marzo alle Gru di Grugliasco, nella piazza centrale del Centro Commerciale, in una mostra intitolata appunto "I Dinosauri. Il mondo della preistoria".


Organizzata con la collaborazione della Special Effects Creatures Studios Cinematografica, la rassegna è aperta dal martedì al venerdì dalle 9 alle 22 e il sabato dalle 9 alle 21.
"...Questo appuntamento è tutto dedicato ai più piccoli, ma siamo certi che diventerà un momento di aggregazione anche per i più grandi" spiega Forcherio, presidente del Consorzio Esercenti Shopville-Le Gru.
In esposizione si trovano i prototipi dei dinosauri che un tempo dominarono la Terra, tra cui i giganteschi rettili sopravvissuti fino a noi in miti e leggende, le loro nidiate di uova dischiuse, un cucciolo di Camarasaurus di 8 metri di lunghezza, 3 Velociraptor (famosi predatori del periodo tardo cretaceo), un Carnosauro, uno Spinosauro e una famiglia di uomini primitivi del paleolitico.

Grazie alle realistiche ricostruzioni plastiche (utilizzate dai grandi studios cinematografici sulla base d'accurate elaborazioni scientifiche), il visitatore potrà immergersi nel mondo preistorico per scoprire le origini della nostra specie...
La Special Effects Creature Studios, infatti, è un laboratorio specializzato nelle creazioni e negli effetti speciali cinematografici: dalla ricostruzione scenografica (con set interamente ricostruiti in studio) alla scultura, dal costume agli approfondimenti storici..."

Rita Rutigliano - La GAZZETTA  web / 16 mar 2001

 

 

 

 

 

<Una mostra organizzata dagli Special Effects Creatures Studios

"La preistoria e i dinosauri">

rivivono sul lungomare di Tarquinia

 

"Tarquinia. A Tarquinia Lido, lungomare dei Tirreni, fino al 31 agosto sarà possibile entrare in un parco con i ...dinosauri.

"La preistoria e i dinosauri" è infatti, la manifestazione che il Comune di Tarquinia - Assessorato alla Pubblica Istruzione e Spettacoli - con Confesercenti - Assoturismo hanno promosso e organizzato in collaborazione con Special Effects Creatures Studios, un "mito" nel settore delle scenografie cinematografiche mondiali.

La mostra è itinerante, a carattere artistico scientifico paleontologico.

I Dinosauri dominarono un tempo la Terra, lontani dalla comparsa del primo ominide, incredibili creature che si svilupparono in numerosissime specie ed ancora oggi continuano ad affascinare studiosi e pubblico di ogni età.

I musei come le scuole e le biblioteche sono stati da sempre i luoghi dove l'uomo ha potuto attingere e raffinare la propria cultura, attraverso lo studio delle origini di ogni cosa e della propria evoluzione nel tempo, luoghi oggi frequentati da un pubblico dalle aspettative sempre più esigenti.

La Special Effects Creatures Studios che ha un'esperienza ventennale proprio nel settore cinematografico ha perfezionato un progetto straordinario, che già nel suo nome: "La Preistoria e i Dinosauri" esprime tutto il significato del suo potere attrattivo: portare "fra la gente" le ricostruzioni più sofisticate dei grossi Dinosauri che le tecniche moderne ci hanno consentito di attuare, creazioni che prima d'ora era possibile vedere nei soli musei d'oltreoceano o in spettacolari mostre cinematografiche.

Paleontologi, divulgatori scientifici e personaggi dello spettacolo hanno posato infatti accanto alle nostre creazioni e nei programmi Rai in cui sono stati ospitati più volte gli esemplari della Special Effects Creatures Studios ....

I dinosauri offerti in questa iniziativa sono cinematografici ed animatronici, più veri e quindi più realistici di ogni altra precedente ricostruzione.

Ciò significa che ogni morbido muscolo, ogni dettaglio di questi esemplari, incredibili giganti del passato, è perfetto e credibile."

 

Nuovo Viterbo Oggi - luglio 2005

 

 

 

 

 

<Shopping giurassico arrivano i "dinosauri" al centro Commerciale "LaGrandeMela">

 

"LaGrandeMela" apre le porte ad una originale mostra giurassica: 200 mq, suddivisi in più aree, accoglieranno le riproduzioni, molte a dimensione naturale, dei grandi rettili che hanno abitato il nostro continente milioni e milioni di anni fa.

Un Triceratopo, dinosauro erbivoro gigante e animato (9x2.60mt), un Carnosauro dai denti aguzzi e una grande riproduzione in lastra fossile dello scheletro a dimensioni naturali del temibile Tirannosauro sono solo gli esempi più eclatanti di quanto si potrà trovare ed osservare.

I grandi dinosauri, tutti animati e realizzati con caratteristiche cinematografiche, verranno presentati nel loro habitat naturale; accanto ad essi nidiate di uova e piccoli nati di Deynonichus.

Un percorso espositivo di grande suggestione, affascinante e al tempo stesso scientifico/educativo grazie ai pannelli illuminati e dai cartelli didascalici riportanti descrizioni, foto e riferimenti circa le tipologie degli esemplari esposti.

La mostra/evento è ideata e realizzata dalla società specialista in creazioni ed effetti speciali per il Cinema, Special Effects Creatures Studios per www.dinoeventi.com ed è promossa dal Centro Commerciale "LaGrandeMela Shoppingland" ( Gruppo Cogest Italia ) in collaborazione con il Parco Natura Viva - Centro Tutela Specie Minacciate - di Bussolengo (VR).

L'esposizione che rispetta un alto livello di ricerca tecnico-scientifica, è volta a sollecitare anche l'interesse delle scuole. Per ogni scolaresca che prenderà contatto con la direzione del Centro, il Parco Natura Viva metterà a disposizione un esperto che descriverà gli animali esposti."

 

Animazioni & Eventi

Gente di Shoppingland - Primavera /estate 2003

 

 

 

 

<JURASSIC PARK agli "Studios" del Lido>

 

"Tarquinia.

Circa 65 milioni di anni fa un meteorite, dalle dimensioni dell'Everest si scontrava con il nostro pianeta provocando quasi l'estinzione di ogni forma di vita.

Quel mondo primordiale era dominato dai dinosauri, alcuni dei quali rappresentarono le più grandi forme di vita mai esistite sulla Terra.

Evidentemente a qualche nostro progenitore capitò pure di imbattersi nei loro fossili, considerando quindi le innumerevoli leggende su draghi e mostri di varia natura, che abbondano in ogni angolo del globo, dell'esistenza di questi bestioni l'umanità ebbe sentore sin dai suoi albori.

Ma fu soltanto nel 1770, nei dintorni di Maastricht, in Olanda, allorché venne dissepolta una mandibola lunga oltre un metro munita di una dentatura terrificante, che il mito iniziò per la prima volta ad essere studiato con il raziocinio della scienza.

Dopo varie vicissitudini quel fossile venne infatti venne portato all'illustre anatomista Georges Cuvier il quale, per primo, ipotizzò che nel lontano passato della Terra fossero esistite molte specie di animali ormai estinti. Fu Richard Owen, nella prima metà dell'800 a coniare il termine "dinosauria" lucertole  terribili. Ed è proprio per gli appassionati di questo affascinante argomento che al lido di Tarquinia, fino al 31 agosto, è presente un padiglione tematico allestito dalla "Special Effects Creatures Studios".

Oltre a molte riproduzioni, a grandezza naturale, dei dinosauri e dei loro nidi, nel vasto spazio espositivo sono presenti anche uomini di Neanderthal  e Cro Magnon;

il tutto è corredato da approfondimenti scientifici che non tolgono comunque la spettacolarità dell'esposizione.."

 

Ardelio Loppi - Corriere, agosto 2005

 

 

 


<Tyrannosauros e Velociraptor...

per la Pasqua il Centrosarca si trasforma in un "centrosauro"...!>


<E' un'affascinante viaggio nel tempo quello che il Centrosarca propone ai propri visitatori: dal 7 aprile al 14 maggio il grande polo commerciale si trasformerà infatti in un "CentroSauro" dove sarà possibile rivivire il periodo giurassico, grazie all'evento "Mostri in mostra", passeggiando tra Tyrannosauros e Velociraptor. Per la festa di Pasqua un enorme uovo di cioccolato verrà offerto ai presenti... >

"Dal 7 aprile al 14 maggio il Centrosarca ospiterà al suo interno un grande evento dedicato alla preistoria e al favoloso mondo dei dinosauri. "Mostri in mostra" è un'esposizione a carattere artistico-scientifica che propone riproduzioni di dinosauri a dimensioni naturali. La mostra è a cura di Special Effects Creatures Studios, laboratorio altamente specializzato per la creazione e gli effetti speciali cinematografici che vanta collaborazione con rinomate Produzioni Cinematografiche e specialisti del settore, da Cinecittà ai premi Oscar. Gli animali preistorici sono ricreati con la consulenza di paleontologi e scultori di prestigio internazionale, rifiniti in ogni particolare tanto da sembrare reali: ogni dettaglio di questi esemplari è ricostruito alla perfezione e lascerà a bocca aperta i visitatori del centro, considerata anche la suggestione di renderli animati con accurati movimenti.

Nello stesso periodo presso il Centrosarca si terranno altri mini-eventi correlati alla mostra. Sabato 15 Aprile, per festeggiare la Pasqua, verrà offerto gratuitamente al pubblico un enorme uovo di "Dinosauro", assai appetitoso dall'alto dei suoi 200 kg di puro cioccolato! Nei week-end successivi e fino al 14 Maggio, i visitatori del centro potranno posare all'interno di un set fotografico per una foto ricordo insieme ai protagonisti dell'era giurassica.

La mostra si svilupperà in tutte le piazze del complesso, verrà allestita una grande postazione circolare in cui sarà possibile rivivere scene di caccia da parte del feroce Tyrannosauros Rex, mentre nella piazza B (sempre al secondo piano) si potranno ammirare le fedeli realizzazioni di embrioni di dinosauri ancora in posizione fetale. La mostra ha una grande valenza spettacolare, con scenografie di alto livello e suoni che riproducono i ruggiti preistorici, ma offre anche tante informazioni scientifiche su un mondo ormai lontano grazie alla presenza di pannelli informativi sulla storia dei dinosauri....."

 

DIESIS GROUP - Ufficio Stampa
12 aprile 2006

 

 

La Mostra in Svizzera:

 

<Effetti davvero speciali con i Dinosauri e i Fossili del Monte San Giorgio - Mostra in collaborazione con i Musei di Meride, Besano, Induno.>

 

"....un percorso espositivo spettacolare e scientifico nello stesso tempo.Esso risponde a tutte le domande sull'evoluzione, il comportamento e l'improvvisa estinzione di queste creature. La parte principale della Mostra, che è stata ideata e realizzata dalla Special Effects Creatures Studios, specializzata in creazioni ed effetti speciali per il Cinema, si avvale pure della partecipazione straordinaria dei Musei dei Fossili di Meride, di Besano e di Induno Olona, i cui responsabili e collaboratori conducono gli scavi scientifici per la ricerca di fossili sul Monte San Giorgio...regione nota a livello internazionale per il suo ricco patrimonio geologico tanto da essere tra le candidate all'iscrizione nel patrimonio mondiale dell'Unesco..."

 

Argus der presse AG Streulistr. Zurich

 

 

 

"....è con rammarico di numerosi visitatori che giovedì 3 Luglio 2003 si è conclusa la Mostra dedicata a tutti gli appassionati della preistoria.

Desideriamo esprimere i nostri più vivi ringraziamenti alla Special Effects Creatures Studios ed a tutto il suo staff per la collaborazione dimostrataci nel periodo precedente alla manifestazione, come pure durante l'esposizione stessa...."

 

Direttore S.A.G. Daniel S. Schmidhauser

 

 

 

 

<Spettacolare mostra di fossili del Triassico e del Giurassico al Centro Serfontana>

 

 

"A cura della Special Effects Creatures Studios al Centro Serfontana è in corso una interessante esposizione sui Dinosauri. Nell'ambito della mostra "Pianeta Dinosauri" è stata preparata una serie di manifestazioni: - informazioni didattico scientifiche sulle attività in corso

- sabato 21 giugno (dalle 10 alle 16): giornata di studio dei fossili al microscopio con il prof. A. Tintori, negli spazi espositivi della mostra presso il Centro, - venerdi 20 e 27 giugno: visite guidate agli scavi paleontologici, aperti ininterrottamente fra le 15 e le 18, - venerdi 20 giugno, ore 20.30, presso il Museo dei Fossili: conferenza pubblica con A.Tintori, C. Lombardo e S. Renesto.

 

L'Informatore - 6850 Mendrisio - Argus Medienbeobachtung

 

 

 

 

 

<Dinosauri e fossili in mostra>

Fino al 3 Luglio a Morbio Inferiore

 

"Si è aperta da qualche giorno a Morbio Inferiore la mostra dal titolo "Pianeta Dinosauri"...

grazie alla collaborazione con la Special Effects Creatures Studios, specializzata in creazioni di effetti speciali per il cinema, la mostra sui dinosauri abbina spettacolarità e rigore scientifico. I visitatori potranno ammirare un Camarasaurus gigante e animato, inquietanti Pterosauri, alcuni Deinonychus, i terribili velociraptor, il Carnosauro dai denti superaffilati e una grande lastra fossile con lo scheletro di un Tirannosauro, in gran parte riprodotti in dimensioni naturali.Infine, nidiate di uova e piccoli di Deinonychus, racchiusi in capsule incubatrici, illustreranno il ciclo riproduttivo di questi animali.."

 

La Regione Ticino - 6500 Bellinzona - Argus Medienbeobachtung

 

 

 

 

<Chi erano i dinosauri?>

 

"Sebbene i resti dei dinosauri siano sparsi in tutto il mondo da milioni di anni, l'esistenza di queste incredibili creature fu scoperta solo nel secolo scorso ...alla domanda chi erano i dinosauri si cerca di rispondere con un percorso espositivo di grande suggestione, spettacolare e scientifico nello stesso tempo, che spiega l'evoluzione, il comportamento, l'habitat e l'improvvisa estinzione di queste creature...>

 

Corriere del Ticino - 6933 Muzzano/ Argus Medienbeobachtung

 

 

 

 

 

 

 

DARWIN DAY - Milano 15 - 16 Febbraio 2005

MUSEO DI STORIA NATURALE

 

"Dopo il successo della prima edizione del 2004, torna il Darwin Day a Milano. Questa volta alcuni dei protagonisti del dibattito evoluzionistico italiano e internazionale si confronteranno fra loro e con il pubblico attorno al tema dell'evoluzione umana. Paleoantropologi, biologi evoluzionisti, genetisti, filosofi della scienza animeranno le due giornate del convegno. Con il confronto delle centinaia di persone che hanno affollato le sale lo scorso anno, dell'interesse riscosso presso la stampa nazionale e dell'appoggio offerto dalla comunità scientifica internazionale, il Darwin Day diventa un appuntamento annuale dedicato all'evoluzionismo...."

Anna Alessandrello - MSNM, Conservatore - SISN, Vice-Presidente / Carla Castellacci - Divulgatrice scientifica freelance, Roma / Ilaria Guaraldi Vinassa del Regny - MSNM, Relazioni esterne.

 

 

 

 

Nell'evento di carattere internazionale, realizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Milano - Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali - con il Patrocinio del Ministero dell'Istruzione dell'Università della Ricerca - Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Assessorato  Cultura Musei e Mostre - Unione Giornalisti Italiani Scientifici, dopo circa un anno dagli studi preliminari ed i confronti dei vari pareri degli esperti, è stata finalmente presentata ed esposta spettacolare ricostruzione di Homo Habilis realizzata dagli esperti della Special Effects Creatures Studios che, scelta a rappresentare una sezione dedicata all'origine dell'uomo, ha raccolto - a detta della Direzione stessa del Museo - vastissimi consensi tra i prestigiosi interlocutori/Conservatori di Paleontologia/Professori di Paleoantropologia intervenuti nell'evento di carattere mondiale organizzato nell'intento di coltivare la passione per la cultura scientifica.

 

 

 


"....la ricostruzione di Habilis ha dominato il palco durante tutta la sessione dedicata all'origine dell'uomo, ogni paleoantropologo ha colto l'occasione per esprimere il proprio parere, con grandi apprezzamenti per l'effetto realistico..." G.Teruzzi - MSNM

 

Fra le altre prestigiose personalità, hanno partecipato: Richard Dawkins, Simonyi Professor of Public Understanding of Science, Oxford University, UK - Juan Luis Arsuaga, Direttore Centro Mixto Evoluciòn y Comportamento Humano, Universidad Complutense, Madrid - Michael Mcllwrath, C.d.A. e Legal Advisory Council del NCSE ( National Center for Science Education ) CA, USA -

 

 

Darwin Day 2005:
Il tavolo della Presidenza

 

 

 

Ufficio Stampa di Castelfidardo - giovedì 17-04-2008 , Lucia Flaùto

< "Il mondo dei dinosauri", un clamoroso successo >

E' la "cronaca" di un successo annunciato, ma non per questo meno eclatante e degno di sottolineatura. La dinosauromania è letteralmente esplosa: la mostra-evento di animali preistorici animati a grandezza naturale in corso presso l'Auditorium San Francesco organizzata da assessorato alla cultura e Pro Loco in collaborazione con la Creature studios di Roma - Cinecittà, sta attirando un grande pubblico, prova ne siano gli 800 biglietti staccati nella sola giornata di domenica. A dieci giorni dall'inaugurazione e con due settimane abbondanti ancora da vivere, il bilancio è già tale da prendere in considerazione la possibilità di una proroga, che si sta attentamente valutando sulla base del calendario delle iniziative già programmate. "Investire su questa mostra poteva essere un azzardo considerando l'inedita collocazione all'interno di una Chiesa sconsacrata (il settecentesco Auditorium San Francesco) che invece si è rivelata un punto ulteriore di originalità e di forza per far conoscere le bellezze della città a quanti vengono da fuori - sottolinea l'assessore Moreno Giannattasio -; l'affluenza di scolaresche che si prenotano da tutta la regione e l'interesse crescente di tanti curiosi, sta trasmettendo entusiasmo.

 

 

Ma l'aspetto più bello di un'esposizione così spettacolare, è lo sguardo rapito dei bambini che rimangono a bocca aperta prima di familiarizzare con gli antichi predatori". L'accurata scenografia e la tecnica ricostruttiva dei paleontologici della "Creatures" hanno dato vita ad esemplari in movimento più "veri che verosimili". E le reazioni dei piccini, come testimonia il personale Pro Loco addetto a guidare le visite, sono le più disparate: "L'impatto più clamoroso si ha all'ingresso, quando ci si trova davanti il T.rex che ruggisce ed ha i denti sporchi del sangue dell'ultima vittima - riferiscono -; in un caso, abbiamo dovuto spegnere luci e sonoro per convincere che si tratta di una finzione". Le simpatie maggiori sembra averle conquistate invece l'oviraptor, grazie al suo aspetto tenero e il becco colorato dall'uovo di cui si sta cibando: in realtà, la storia narra che porti una lama sul palato, grazie alla quale riusciva a contendere e catturare le uova al suo più acerrimo rivale, il velociraptor. E se le preferenze delle bimbe vanno alla cucciolata animata di leallynasaura di 106 milioni di anni fa, grande curiosità suscitano le tre corna del triceratops, usate per l'attacco e la difesa, ma anche per scuotere gli alberi e farne cadere i frutti. Insomma, un viaggio affascinante nella preistoria, accompagnato da pannelli didattici e dalla suggestione di effetti davvero speciali.

Orari di apertura: tutti i giorni dalle ore 16,00 alle ore 19,30; la mattina su prenotazione. Biglietti a 3 Euro, ridotti per scolaresche 2 Euro.

 

Un’estate nel Jurassic Park a spasso tra gli animatronics

Tratto da: Resto del Carlino di Nives Concolino 27 Luglio 2009

< Estate giurassica a Riccione -  Mostra Dinosauri >

ESTATE giurassica a Riccione dove, tra latrati, suoni e singolari ambientazioni, i turisti possono viaggiare nel tempo con imponenti ‘animatronici’. Il tuffo nel passato è offerto dalla mostra Dinosauri, animata da enormi bestioni a grandezza naturale, come T. Rex che, con i suoi dieci metri di lunghezza, pesa dodici quintali, e il Camarasaurus lungo otto metri
Suggestivi i Velociraptors che escono dalle uova, come i Pterosauri con aperture alari superiori ai quattro metri e l’Oviraptor, bestiole che si muovono tra nidiate di uova con cuccioli e fossili originali, provenienti da collezioni private. Quanto basta a suscitare emozioni e conoscere meglio, anche scientificamente le creature vissute sulla terra da 200 a 65 milioni di anni fa.

L’ESPOSIZIONE, organizzata da Carlo Guidi, responsabile del rettilario del parco Città della Domenica,  Mario Angelini e Leandro Stanzani, patron prima del vecchio delphinarium, poi di Oltremare e Cetacea, è corredata di pannelli con informazioni dettagliate per i paleontologi in erba.
L’ambientazione, che dà l’idea di muoversi in un set cinematografico, è stata curata da Francesco e Gaetano Paolocci, rispettivamente Responsabile tecnico e Direttore artistico della Mostra, arrivata con due tir, lunghi oltre 16 metri e mezzo.

In vetrina c’è pure una maschera di uomo primitivo e l’iguana che Christian De Sica e Massimo Boldi incontrano nel film “A spasso nel tempo di Carlo Vanzina”. Poi altri ‘animatronici’ che i gemelli Paolocci hanno creato per trasmissioni televisive con taglio scientifico. Alcuni hanno animato anche alcune puntate di Uno mattina e documentari di Piero Angela. Tra le ‘chicche’ della mostra, montata con il supporto della Special Effects Creatures Studios (www.creaturestudios.com ) un autentico femore di mammut fossilizzato, rinvenuto nel Pleistocene milioni di anni fa. Un pezzo unico che i visitatori potranno toccare. Di particolare interesse è il crinoide, alga del Devoniano inferiore, proveniente dal Marocco.
Inaugurata sabato pomeriggio, la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, fino al 27 settembre, dalle 16 alle 23 (biglietto d’ingresso 6 euro, 4 per gruppi con almeno 25 persone). «Dinosauri, che si affianca all’anteprima nazionale dell’omonimo film, in programma a Riccione il 6 agosto, e al T.Rex in visione all’Imax — sottolinea Stanzani — dovrebbe essere la prima di una lunga serie di mostre, da allestire sempre con valenza turistica e culturale».

 

Mostra dei dinosauri a Riccione!

(luglio 27th, 2009)

Dal 25 luglio al 27 settembre 2009, enormi bestioni del passato vanno in scena al Palazzo del Turismo di Riccione: dal feroce carnivoro, il T.Rex e al Gigante buono, il Camarasauro, giganti del passato che vissero sulla Terra per oltre 200 milioni di anni sono protagonisti di un percorso suggestivo e spettacolare. Ruggiti, suoni e ambientazioni, lastre fossili di scheletri a dimensione naturale e altri affascinanti reperti, sono un’occasione da prendere al volo per vivere emozioni bestiali.

Per chi ha sete di sapere, paleontologi in erba e curiosi di ogni età, nutrite descrizioni e pannelli esplicativi con riferimenti scientifici. La visita è consigliata a tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 4 e i 90 anni, alle famiglie, agli studenti, a chi vuole stupirsi e agli “amici” dei Dinosauri! Orario: dalle ore 16.00 alle ore 23.00. In caso maltempo aperto anche al mattino. Ingresso: a pagamento biglietto unico € 6,00, ridotto: € 4,00 – Tariffa gruppi (minimo 25 pax).
Infoline: tel. 328 1066478 - e-mail: dinosauririccione@gmail.com - sito web: http://www.riccione.it

PUNTI INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Ufficio Informazioni Turistiche Riccione (Informazioni)
piazzale Ceccarini, 10 – Riccione (RN) – Tel: ++39 0541 693302 – 605627 – Fax: ++39 0541 605752

 

 

SI SPALANCANO LE PORTE DI CATANIA: ARRIVANO I DINOSAURI

< DAL 29 GENNAIO, MOSTRA DIDATTICO-SCIENTIFICA PER GRANDI E BAMBINI >


Il Giornale – Quotidiano di informazione


(20/01/2011)
La capacità di sognare non appartiene solo ai più piccoli, ma a tutti coloro che possiedono il dono di viaggiare con la mente nello spazio e nel tempo, catapultati in un’era entusiasmante e affascinante allo stesso tempo. Alla riscoperta di un mondo popolato da gigantesche e strane creature, scomparso milioni e milioni di anni fa, attraverso i sentieri di una terra perduta.

Da sabato 29 gennaio saranno le ampie gallerie del Centro Commerciale Porte di Catania ad ospitare la “Mostra sui dinosauri” con riproduzioni, a dimensione naturale, dei grandi rettili che furono i padroni del nostro pianeta. Esemplari, creazioni, ambientazioni, effetti speciali in un’esposizione scientifico-didattica, ricca e diversificata, realizzata dalla Special Effects Creature Studios.
DINOSAURI
PERCHÉ VISITARE LA MOSTRA - I musei come le scuole e le biblioteche sono da sempre i luoghi deputati alla cultura. Quelle zone franche in cui l’uomo può attingere e raffinare liberamente la propria cultura, attraverso lo studio delle origini e dell’evoluzione nel tempo. Oggi i posti in cui poter fruire di scienza e sapere sono cambiati, modificandosi e adeguandosi ai tempi. L’idea della mostra nella galleria del Centro Commerciale Porte di Catania è innovativa, dal forte potere attrattivo, gratuita, alla portata di tutti.
Un’ampia esposizione che trasformerà il Centro in un vero e proprio “set” preistorico, attraverso un percorso coinvolgente, spettacolare e didattico nell’era Giurassica. Il tutto inserito in un contesto scenografico con simulazione dell’habitat primordiale fatto di sabbia, rocce, fogliame e vegetazione proprio come abbiamo sempre immaginato.
Passato e presente, preistoria e modernità, s’incontreranno lungo le gallerie del Centro Commerciale Porte di Catania, dove a ogni angolo il visitatore potrà sfogliare e immortalare il grande libro della storia.

IL FASCINO DELLA STORIA – Appena varcata la soglia gli sguardi meravigliati dei visitatori saranno calamitati dai quattro esemplari giganti dei dinosauri più celebri della preistoria e della cinematografia. Il primo che si mostrerà al pubblico sarà il Tyrannosaurus Rex (8 metri di lunghezza x 4,5 metri di altezza), temibile e celebre carnivoro dai “denti aguzzi” e dai potenti ruggiti. Nella stessa cornice scenografica anche un allosauro dai terribili artigli, pterosauri volanti e velociraptor in posizione d’attacco.
Percorrendo la galleria, i riflettori saranno puntati sullo Stegosaurus (7,50 metri di lunghezza x 3,50 di altezza metri), quadrupede erbivoro temibile per le gigantesche placche ossee, attorno a cui ruoteranno nidiate di uova con i piccoli ma grandi cuccioli di dinosauri di oltre 1 metro e una grande lastra fossile con pesci.
Non mancherà il Triceratops come quello che ha lottato nel film “Jurassic Park”. Alto 3,5 metri e lungo 8, è uno dei dinosauri tanto amato dai bambini, inserito in una vero e proprio scenario cinematografico, dove farà la sua parte anche l’iguana utilizzata nel film “A spasso nel tempo” con Christian De Sica e Massimo Boldi.

Dall’ispirazione del cartone animato “Alla ricerca della Valle Incantata” arriverà invece il Camarasaurus (7 metri di lunghezza x 3 metri di altezza), che darà spettacolo con la sua imponente coda, insieme alle tantissime altre creature vissute sulla terra da 200 a 65 milioni di anni fa. Di indubbio richiamo scientifico e paleontologico anche le grandi riproduzioni in lastre fossili di scheletri di dinosauri e la ricostruzione – a dimensione naturale - di un’intera famiglia di ominidi preistorici del Paleolitico con prole. Embrioni di dinosauro e nidiate di uova con piccoli nati racconteranno ai visitatori – grandi e piccoli - il ciclo riproduttivo di questi grandi animali.

DA JURASSIC PARK AL MONDO DISNEY, LA MAGIA DEGLI EFFETTI SPECIALI
Realizzare creature più vere che verosimili, che rispettino un alto livello di ricerca tecnico-scientifica per sollecitare anche l’interesse delle scuole, è da sempre compito della Special Effects Creature Studios, specialista in creazioni ed effetti speciali per il cinema. Utilizzando tecniche particolari, e materie plastiche speciali con le quali sono stati prodotti i più importanti personaggi della cinematografia mondiale (da Jurassic Park sino alle poetiche avventure Disney), i maghi degli effetti speciali, con la consulenza di paleontologi e scultori di prestigio internazionale rendono vive forme inanimate grazie a una vera e propria scienza, l’animatronica (legata principalmente proprio all’industria cinematografica) che consente attraverso l’utilizzo di componenti elettroniche e robotiche di dare autonomia di movimento ai soggetti creati. Lontanissimo dalle riproduzioni di dinosauri nei “parchi”, cioè quelle sculture statiche in vetroresina, prive di vita, ogni muscolo, ogni minimo dettaglio dei dinosauri realizzati dalla Special Effects Creature Studios è perfetto e credibile.

INDUSTRIA01 Creatività e Comunicazione

 

< Dinosauri da 8 metri: a spasso tra centinaia di anni >


(26/01/2011)
Mancherebbe solo Steven Spielberg. Sabato 29 gennaio, al centro commerciale Porte di Catania (sulla superstrada Gelso Bianco), sembrerà di essere catapultati sul set di Jurassic Park. O, ancora meglio, torneremo indietro di centinaia di anni. La Special Effects Creature Studios, società di creazioni ed effetti speciali per il cinema, curerà una mostra sui dinosauri: la riproduzione a dimensione naturale di quattro esemplari di rettili, unita a un'atmosfera condita di effetti speciali. Un'esposizione divertente e affascinante, ma che ha anche un valore scientifico-didattico. Indicata per i bambini, scommettiamo che a stare con ilk naso in su saranno più i genitori?

Passeggiando attraverso la simulazione dell'habitat dei temibili rettili - con sabbia, rocce e vegetazione - incontreremo un tyrannosaurus rex lungo 8 metri e alto 4 e mezzo. Ad accompagnarlo, esemplari di dinosauri volanti e velociraptor in posizione d'attacco. Una volta entrati nell'atmosfera, potremo proseguire attraverso la scena dominata dallo stegosaurus. Sarà anche stato erbivoro, ma i suoi 7 metri e più di lunghezza incutono timore. Nella scena sarà attorniato da nidiate di uova e cuccioli di dinosauro da un metro, che ci mostreranno il processo riproduttivo di questi speciali rettili.

La passeggiata continuerà tra i dinosauri celebri: dal triceratops, uno dei protagonisti della saga Jurassic Park, al camarasaurus, noto ai più piccini perché ispirato al cartone animato Alla ricerca della Valle Incantata; passando per l'iguana di A spasso nel tempo, il film con Christian De Sica e Massimo Boldi. Ultima sorpresa: nella mostra verranno esposte anche lastre fossili di scheletri di dinosauro e la ricostruzione a dimensione naturale di un'intera famiglia di ominidi preistorici del Paleolitico.


La  Repubblica PALERMO it

< Dai Tyrannosaurus Rex ai Velociraptor i dinosauri
vanno al centro commerciale >

di ADRIANA FALSONE

Sono a grandezza naturale, si muovono e fanno paura quasi come nel film di Steven Spielberg. Al "Centro commerciale Porte" di Catania ecco la "Mostra sui dinosauri" creazioni, ambientazioni, effetti speciali in un'esposizione realizzata dalla Special effects creature studios, specialista in creazioni per il cinema, da Jurassic Park alla Disney. Un viaggio nella preistoria con i giganti verdi: il primo esemplare è  il Tyrannosaurus Rex, alto ben 8 metri. Nella stessa cornice scenografica anche un Allosauro con i suoi artigli, Pterosauri volanti e Velociraptor in posizione d'attacco. Percorrendo la galleria, i  visitatori possono vedere lo Stegosaurus,  un  quadrupede erbivoro temibile per le gigantesche placche ossee. Non mancherà ovviamente il Triceratops, alto quasi 4 metri e lungo 8, in compagnia di  un'iguana utilizzata nel film "A spasso nel tempo".  Dal cartone animato "Alla ricerca della Valle Incantata" arriva il Camarasaurus che dà spettacolo con la sua imponente coda, insieme alle tantissime altre creature vissute sulla terra da 200 a 65 milioni di anni fa.


MOSTRA DINOSAURI - Catania

Inaugurazione sabato 29 gennaio, ore 11, centro commerciale “Porte di Catania”
< GIGANTI, ANIMATI E SPETTACOLARI: TORNANO I DINOSAURI >

CATANIA – Sono feroci, enormi e sono tornati: hanno dominato la Terra per 250 milioni di anni, poi misteriosamente sono scomparsi, anche se mai del tutto. Perché la loro vita, e ancor di più la loro estinzione, da anni e anni scatena la fantasia dell’uomo, ispira film, fumetti e libri, suggerisce ipotesi, ricerche e studi.

I dinosauri sono tornati, animati e a grandezza naturale: sarà possibile ammirarli a un palmo di naso in una “mostra-evento” a metà strada tra l’informazione didattico-scientifica e lo spettacolo, ospitata al Centro commerciale “Porte di Catania” – diretto da Gennaro Simeone - e patrocinata dalla Provincia Regionale di Catania presieduta da Giuseppe Castiglione, dal Comune di Catania guidato da Raffaele Stancanelli – assessorato alla Cultura retto da Marella Ferrera - e dall’Università degli studi di Catania diretta dal Magnifico Rettore Antonino Recca.

 

 

Manca ormai poco all’inaugurazione, in programma per sabato 29 gennaio alle 11.00: un’occasione unica per ammirare – fino al 27 febbraio - esemplari ricostruiti in ogni minimo dettaglio, dai quattro giganti animatronici alle nidiate di uova con cuccioli, dalle lastre fossili di scheletri agli ominidi preistorici del Paleolitico con prole, fino agli embrioni di dinosauro.
Ci sarà il Tyrannosaurus Rex, il cui nome di origine greca richiama l'idea di dominio: týrannos (tiranno), sâuros (lucertola), rex (re); in tutta la sua maestosità non mancherà lo Stegosaurus, tra i più conosciuti per il profilo caratterizzato da una serie di piastre lungo la schiena, tant’è che lo stesso nome significa “lucertola tetto”. A stupire grandi e piccini anche il Triceratops, uno degli ultimi dinosauri prima dell'epocale estinzione, noto per il suo spaventoso aspetto da “rinoceronte preistorico”, per la stazza e la possenza che gli ha fatto guadagnare l’appellativo di “carro armato preistorico”. Ma l'aspetto curioso è di certo legato al suo cranio: lungo fino a 2,30 metri e caratterizzato da un collare osseo e sormontato da due lunghe corna sopraorbitali, che lo facevano apparire molto minaccioso. A completare il “poker” dei giganti animati sarà il Camarasaurus (letteralmente “rettile diviso in compartimenti”), dal cervello minuscolo ma dotato di un olfatto infallibile per scampare i pericoli, con due enormi narici sulla parte alta del capo, di fronte agli occhi.
Sarà come tornare indietro nel tempo, in quegli habitat naturali simili alla savana africana, con grandi distese semi aride, piogge stagionali, fiumi secchi, fogliame: i pannelli didascalici si alterneranno ai suoni e ai movimenti dei giganti preistorici, realistici e affascinanti allo stesso tempo. Che lasceranno letteralmente a bocca aperta tutti,  grandi e piccini. Creature più vere che verosimili, che rispettano un alto livello di ricerca tecnico-scientifica, realizzate dalla Special Effects Creature Studios, specialisti in creazioni ed effetti speciali per il cinema che, anche grazie alla consulenza di paleontologi e scultori di prestigio internazionale, danno vita a forme inanimate grazie a una vera e propria scienza, l’animatronica, legata principalmente al mondo del cinema.

Allestire una mostra del genere, all’interno di una delle più importanti realtà commerciali del Sud Italia sa di novità, di educazione, di cultura, di informazione: le “Porte di Catania” saranno aperte gratuitamente per un viaggio avvincente per tutte le età, da zero a 65 milioni di anni fa.

La “mostra sui dinosauri” sarà aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00 presso il centro “Porte di Catania”, situato alla fine dell’autostrada Pa-Ct,
sull’asse dei servizi in prossimità dell’aeroporto e all’ingresso della città etnea.


AGENZIA /  I PRESS

 

 

ULTIM'ORA: Tutte le Notizie Di Oggi

< MOSTRE: CATANIA IN VERSIONE GIURASSICA, ARRIVANO I DINOSAURI >

CATANIA (ITALPRESS) - Alla riscoperta di un mondo popolato da gigantesche e strane creature, scomparso milioni e milioni di anni fa, attraverso i sentieri di una terra perduta. Da sabato 29 gennaio saranno le gallerie del Centro Commerciale Porte di Catania ad ospitare la "Mostra sui dinosauri" con riproduzioni, a dimensione naturale, dei grandi rettili che furono i padroni del nostro pianeta. Esemplari, creazioni, ambientazioni, effetti speciali in un&apos;esposizione scientifico-didattica, ricca e diversificata, realizzata dalla Special Effects Creature Studios. (ITALPRESS). abr/com 23-Gen-11 16:07 NNNN

 

< Tornano i giganti del passato animati
e spettacolari, ecco a Catania i dinosauri >

Parte il 29 gennaio la mostra-evento dove saranno allestiti alcuni grandiosi plastici dei rettili preistorici

CATANIA - I dinosauri sono tornati. Gli enormi rettili preistorici che tanto hanno stimolato la fantasia dell’uomo con film, fumetti, libri, ricerche e studi «rivivranno» nella mostra-evento a metà strada tra l’informazione didattico-scientifica e lo spettacolo, ospitata al Centro commerciale «Porte di Catania» – diretto da Gennaro Simeone - e patrocinata dalla Provincia Regionale di Catania presieduta da Giuseppe Castiglione, dal Comune di Catania guidato da Raffaele Stancanelli – assessorato alla Cultura retto da Marella Ferrera - e dall’Università degli studi di Catania diretta dal Magnifico Rettore Antonino Recca. Manca ormai poco all’inaugurazione, in programma per sabato 29 gennaio alle 11.00: un’occasione unica per ammirare – fino al 27 febbraio.

Esemplari ricostruiti in ogni minimo dettaglio, dai quattro giganti animatronici alle nidiate di uova con cuccioli, dalle lastre fossili di scheletri agli ominidi preistorici del Paleolitico con prole, fino agli embrioni di dinosauro. Ci sarà il Tyrannosaurus Rex, il cui nome di origine greca richiama l'idea di dominio; in tutta la sua maestosità non mancherà lo Stegosaurus, tra i più conosciuti per il profilo caratterizzato da una serie di piastre lungo la schiena. A stupire grandi e piccini anche il Triceratops, uno degli ultimi dinosauri prima dell'epocale estinzione, noto per il suo spaventoso aspetto da «rinoceronte preistorico». A completare il «poker» dei giganti animati sarà il Camarasaurus (letteralmente «rettile diviso in compartimenti»), dal cervello minuscolo ma dotato di un olfatto infallibile per scampare i pericoli.

Sarà come tornare indietro nel tempo, in quegli habitat naturali simili alla savana africana, con grandi distese semi aride, piogge stagionali, fiumi secchi, fogliame: i pannelli didascalici si alterneranno ai suoni e ai movimenti dei giganti preistorici, realistici e affascinanti allo stesso tempo. Che lasceranno letteralmente a bocca aperta tutti, grandi e piccini. Creature più vere che verosimili, che rispettano un alto livello di ricerca tecnico-scientifica, realizzate dalla Special Effects Creature Studios, specialisti in creazioni ed effetti speciali per il cinema che, anche grazie alla consulenza di paleontologi e scultori di prestigio internazionale, danno vita a forme inanimate grazie a una vera e propria scienza, l’animatronica, legata principalmente al mondo del cinema.

Allestire una mostra del genere, all’interno di una delle più importanti realtà commerciali del Sud Italia sa di novità, di educazione, di cultura, di informazione: le «Porte di Catania» saranno aperte gratuitamente per un viaggio avvincente per tutte le età, da zero a 65 milioni di anni fa.

 

250 mila visitatori in 15 giorni

Fi.Ne. Art Communications Thursday, February 24, 2011 - http://www.satsicilia.com/

Scritto da Redazione su feb 15th, 2011 ed è archiviato sotto Attualità, In Primo Piano.

< Catania - Successo per la mostra "Vivi i Dinosauri"
presso "Le Porte di Catania" >

Catania - Meglio di un film in 3D, meglio di una gita allo zoo e del più bel libro di illustrazioni. "Vivi i dinosauri" è una realtà che supera ogni immaginazione. Sguardi rapiti e orecchie ben attente a seguire il racconto "preistorico": impossibile non restare affascinati dai dinosauri animati e a grandezza naturale "ospiti" delle "Porte di Catania". Impossibile soprattutto per gli oltre 2500 bambini delle scuole che hanno già affollato la "galleria - museo". Uno spettacolo unico che, in pochissimo tempo, ha attirato l'attenzione e affascinato oltre 250mila visitatori, un'esposizione ricca e interessante che punta a cambiare radicalmente la percezione del pubblico nei confronti di queste stupefacenti creature preistoriche, dando modo a tutti di poter osservare da vicino i "giganti" del passato. Merito delle "magie" della Special Effects Creatures Studios, specialista in creazioni ed effetti speciali per il cinema, che ha saputo combinare la didattica con una precisa informazione scientifica (esponendo una serie di lastre con reperti fossili), garantendo al contempo la spettacolarità con gli impressionanti modelli di dinosauri animati e a grandezza naturale. «E' una mostra che propone una nuova visione dinamica - spiega Gennaro Simeone, direttore di "Porte di Catania" - non solo dei dinosauri ma anche degli studi che ruotano attorno a loro. Grazie alla tecnologia e alla cura nei minimi particolari, l'esposizione offre un quadro d'insieme davvero realistico e completo sugli animali preistorici: come erano fatti, come si comportavano, come si muovevano e dove vivevano». E SAT SICILIA è in grado di mostrarvi queste bellissime realizzazioni, svelando quello che sta dietro alla realizzazione della mostra e di questi "splendidi esemplari".

Sguardi rapiti e orecchie ben attente a seguire il racconto "preistorico": impossibile non restare affascinati dai dinosauri animati e a grandezza naturale "ospiti" delle "Porte di Catania". Impossibile soprattutto per gli oltre 2500 bambini delle scuole che fino ad oggi hanno affollato la "galleria - museo": come nel caso della scuola elementare "Cirino La Rosa" di San Giorgio, che ha ammirato la mostra didattico-scientifica insieme a un visitatore d'eccezione, il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli - accompagnato da Carlo Ignazio Fantola, amministratore delegato di Icom - che ha sottolineato l'unicità dell'iniziativa: «Eventi come questi, se da un lato ricoprono un evidente valore per l'incremento culturale e turistico della città, dall'altro hanno il merito di istruire in modo innovativo i più giovani, senza trascurare la spettacolarità e il divertimento per i più grandi».

UN BOOM DI VISITE e un successo annunciato per uno degli eventi più grandi mai concepiti in Sicilia. Mastodontica anche la comunicazione che ha visto Industria 01 protagonista. Affissione, quotidiani, riviste, guerrilla marketing e gadget. Tutto è stato programmato per stupire e coinvolgere i cittadini catanesi e non solo. Un maestoso "spiegamento di forze" che ha dato i suoi frutti. Una mostra che lascerà il segno.

"Ogni dinosauro - aggiungono Gaetano e Francesco Paolocci, responsabile tecnico e direttore artistico Special Effects Creatures Studios - è stato ricostruito rispettando le indicazioni dei paleontologi, con un occhio attento alla spettacolarità e alla veridicità degli elementi. Ad esempio lo sguardo del feroce predatore T-Rex segue lo spettatore da qualsiasi parte lo si ammiri: mentre lo si osserva, lui ti scruta in modo terribile".

Continua dunque il viaggio nel tempo: impossibile resistere al richiamo del feroce Tyrannosaurus Rex (8 metri di lunghezza x 4,5 metri di altezza) realizzato in un'isola preistorica in cui sembra rivivere il passato; dello Stegosaurus (7,50 m di lunghezza x 3,50 di altezza m); del Triceratops (alto 3,5 metri e lungo 8); del famosissimo iguana apparso nel film "A spasso nel tempo" con Boldi e De Sica, e del dolcissimo Camarasaurus, al più noto come il dinosauro del film "Alla ricerca della Valle Incantata" (7 m di lunghezza x 3 m di altezza). A coronare la mostra piccoli dinosauri appena nati e terribili velociraptor in volo, riproduzioni in lastre fossili di scheletri di dinosauri, la ricostruzione di un'intera famiglia di ominidi preistorici del Paleolitico con prole. Tutto a dimensione naturale e reale più che mai...

 

Oltre 400 mila visitatori in 4 settimane

26/02/2011 - BlogSicilia / Comunicati Stampa

< A Catania la mostra "Vivi i dinosauri" >

25 febbraio 2011 - Continua l'ondata di piccoli e grandi visitatori che da quasi un mese affollano le gallerie di "Porte di Catania" per vedere dal vivo i "padroni" del mondo antico, estinti circa 65 milioni di anni fa: i dinosauri.

Un interesse inesauribile testimoniato dagli oltre 400mila visitatori che dallo scorso 29 gennaio ammirano la Mostra "Vivi i dinosauri", realizzata in collaborazione con la Special Effects Creatures Studios, specialista in creazioni ed effetti speciali per il cinema: un successo tale da rendere quasi obbligatoria una proroga di una settimana (fino a domenica 6 marzo, tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00) per soddisfare le richieste inoltrate alla direzione di "Porte di Catania" dai tanti istituti isolani che ancora non hanno avuto l'opportunità di tornare indietro nel tempo e incontrare i quattro giganti animatronici (Tyrannosaurus Rex, Stegosaurus, Triceratops e il Camarasaurus), un'intera famiglia di ominidi preistorici del Paleolitico con prole e ammirare le riproduzioni in lastre fossili di scheletri di dinosauri.

A detta di tutti un'esposizione "più reale che realistica", resa inimitabile sia per la valenza scientifico didattica, resa fruibile a tutti nelle nove postazioni dislocate lungo le gallerie, in cui vengono svelati alcuni segreti di un'era ancora densa di mistero, ma soprattutto capace di incantare anche l'osservatore più scettico grazie agli effetti scenici e sonori e al movimento dei dinosauri (costruiti con componenti elettroniche e robotiche), che danno la sensazione di "riportare in vita" i grandi predatori dell'era Giurassica.

Studiando ogni dettaglio insieme a paleontologi ed esperti del settore, Gaetano e Francesco Paolocci, rispettivamente Direttore Tecnico e Artistico della Special Effects Creatures Studios, nel lontano 1999 hanno impiegato circa otto mesi per costruire i quattro giganti animatronici e un anno per completare tutta la mostra. Da allora l'esposizione ha viaggiato in diversi stati europei e in varie città italiane. "Abbiamo cominciato studiando ogni minimo particolare e riproducendo il tutto rispettando i dettagli e le norme di sicurezza che servono per allestire la mostra" osserva Francesco Paolocci, Direttore Artistico dell'evento espositivo "Rinnovare sempre l'interesse delle persone è possibile grazie alla spettacolarizzazione dei dinosauri, animati attraverso l'utilizzo di componenti elettroniche e robotiche, che gli danno autonomia di movimento: questo li rende davvero vivi e attraenti".

"Il successo di pubblico ha dimostrato che la dinosauromania non solo non si è ancora esaurita ma continua ad essere un utile mezzo di divulgazione storico scientifica - afferma Gennaro Simeone, direttore di "Porte di Catania" - siamo ben lieti di prorogare l'esposizione per consentire anche la visita di altre scolaresche, significa che non solo abbiamo raggiunto lo scopo di interagire col territorio ma siamo andati anche al di là di ogni aspettativa coinvolgendo tutta la Sicilia". A questo punto la dinosauromania è ormai incontenibile: una vera e propria passione che ha catturato i bambini e coinvolto gli adulti, e che soprattutto sembra non volere avere fine.

Sala stampa e Comunicazione - Viale XX Settembre, 45 - CT - Tel./Fax 095 505133



Redazione online

Per alcuni video della Mostra:     digitare su Youtube:  <Mostra Dinosauri Catania> < Mostra Dinosauri Creatures >


Oppure i seguenti Link:


http://www.youtube.com/watch?v=5664Sfa8eoY

http://www.youtube.com/watch?v=NiBgQx7BLCQ